CHI SIAMO

La Corale Giubileo

La Corale Giubileo nasce nel 2011 per volere di Don Aldo Scatola, Parroco della Chiesa di “Santa Maria del Soccorso all’Arenella” in Napoli. Costituita in Associazione dal 2013, con Don Aldo Scatola alla presidenza, è attualmente formata da circa quaranta elementi.

Il repertorio spazia dal sacro al profano, di tradizione napoletana (classica, villanella, popolare), passando attraverso vari periodi storici toccando anche il moderno, il contemporaneo ed il jazz (“A little jazz mass” di Bob Chilcott); i brani sono eseguiti prevalentemente a cappella, con accompagnamento strumentale secondo la necessità. Tante le collaborazioni: Mimmo Napolitano, Carmine Sanarico, Enzo Avitabile, Paolo Acunzo.

La Corale si esibisce ogni anno in concerti nella parrocchia di origine, ma svolge copiosa attività concertistica all’esterno presso prestigiosi siti come S. Pietro a Maiella, S. Lorenzo Maggiore, Trinità dei Pellegrini, S. Anna dei Lombardi, Purgatorio ad Arco,  S. Caterina a Chiaia , S. Gennaro all’olmo, Domus Ars, Museo Diocesano.

Dal 2014 partecipa al Maggio dei Monumenti, patrocinato dal Comune di Napoli, presso il sito di “Napoli Sotterranea” ed altre location. Anima, inoltre, celebrazioni liturgiche presso la Chiesa di Santa Maria del Soccorso, San Lorenzo Maggiore, il Gesù Vecchio, S. Maria di Caravaggio.

La Corale Giubileo affianca all’impegno musicale quello culturalmente più ampio di divulgazione della tradizione del canto corale, contestualmente alla rivalutazione di siti d’interesse partenopei, quali chiese e palazzi d’epoca.

DICONO DI NOI

ALLA SCOPERTA DI CORALE GIUBILEO

DOVE L'ANTICO PIACE AI GIOVANI E GUARDA AL FUTURO Davide Uccella

Conoscere qualcosa di più su questo fantomatico “Coro Giubileo” diventa persino irresistibile se non si disprezza la buona musica, quella musica che sa essere profonda, ti fa conoscere, e non si limita alla preghiera, ma sa regalarti comunque un’emozione, e sa comunque toccarti, credente o non credente. Continua a leggere Davide Uccella

C.PH. EMMANUEL BACH E BOB CHILCOTT

INCONTRO RAVVICINATO DEL MIGLIORE TIPO ALLA DOMUS ARS Oltre Cultura

I componenti dell’ensemble si sono profusi in suoni delicati ma ricchi di colori, con un fraseggio elegante e raffinato, anche se talvolta la precisione accademica è risultata alquanto scontata e, in taluni momenti, dal taglio scolastico, come timida nel concedersi maggiore libertà interpretative. Continua a leggere Katia Cherubini